FAQ

Per tutti

D. Cos’è il progetto Banca della Terra?

R. Attraverso la costituzione di usufrutto o con il contratto di affitto, il progetto Banca della Terra promuove la mobilità all’interno del circuito delle coop di conferimento dei fondi rustici in abbandono.

D. Qual è il ruolo delle cooperative di conferimento (cantine, frantoi, ecc.) all’interno del progetto?

R. Il progetto “Banca della Terra” è finalizzato a contrastare l’abbandono dei terreni e delle produzioni dei soci di cooperativa di conferimento. Quest’ultima potrà candidarsi ad espletare le operazioni agrarie per conto del socio coltivatore diretto, a condurre direttamente il terreno, oppure a svolgere il ruolo di coordinazione e selezione dei soci interessati a coltivarlo.

D. Potrò avere alcune informazioni aggiuntive, una foto o una scheda tecnica dell’appezzamento?

R. La cooperativa che ha aderito al progetto si rende disponibile per la raccolta delle offerte immobiliari, ma non si ritiene responsabile della veridicità dei dati riportati e di quanto proposto. Ti invitiamo pertanto a verificare personalmente le informazioni che troverai sul sito e che ci hanno inviato gli inserzionisti, confrontandoti direttamente con loro anche attraverso l’ausilio di un tuo tecnico di fiducia.

D. Quali rischi si corrono ad acconsentire l’inserimento del mio annuncio all’interno della bacheca aziendale e del sito internet http://www.labancadellaterra.it?

R. Il tuo annuncio sarà trattato con le opportune cautele e non comporterà un’effettiva diffusione dei tuoi dati personali, rimanendo di fatto centrale il ruolo della cooperativa. Potrai contattare la tua cooperativa di riferimento tramite telefono o posta elettronica.

D. Come posso rimanere aggiornato sulle nuove opportunità che mi offre la Banca della Terra?

R. Inscrivendoti alla newsletter ti saranno inviate le nuove opportunità inerenti i terreni che entreranno a far parte della Banca della Terra.

 

Per i soci di cooperativa di conferimento

D. Come può essermi utile il progetto Banca della Terra?

R. Se per più motivi hai intenzione di dismettere l’attività agricola, ma sei interessato ad affittare, vendere o concedere a terzi il tuo appezzamento (attraverso la costituzione di diritti reali di godimento o con la stipula di contratto di affitto), conferiscilo nella Banca della Terra, cosicché potrai più facilmente conseguire il tuo obiettivo. Se invece stai cercando un appezzamento in abbandono, potrai aspirare a condurne uno tra quelli che sono stati inseriti nella Banca della Terra. Se cerchi un aiuto per l’espletamento delle operazioni agraria (mantenendone il possesso oltreché la proprietà) puoi rivolgerti comunque alla tua cooperativa mettendole a disposizione la superficie coltivata: è infatti attivo un canale con altre cooperative di servizi agricoli le quali provvederanno ad espletare per te le lavorazioni agrarie a costi veramente competitivi.

D. Quale impegno genera il conferire i miei terreni nella Banca della Terra? Posso comunque affittarli o vendere i terreni privatamente?

R. Quanto ti sarà fatto firmare dalla tua cooperativa non è che un’indagine conoscitiva delle tue esigenze. La Banca della Terra è per te un’opportunità aggiuntiva a tutto ciò che attualmente offre il mercato immobiliare; l’adesione al progetto non comporta alcuna alterazione della disponibilità del bene da parte tua. Pertanto potrai comunque concludere trattative di ogni genere privatamente.

D. Come posso aderire al progetto Banca della Terra?

R. Se sei un socio di cooperativa di conferimento allora potrai in ogni caso rivolgerti alla tua cooperativa.

Nel caso tu abbia preso la decisione di sospendere o cessare la tua attività e voglia inserire il tuo appezzamento nella Banca della terra, ti sarà fatto compilare un modello di adesione contenente i tuoi dati anagrafici e le caratteristiche principali del fondo (prodotti coltivati, località in cui sono collocati i terreni, ecc.): di lì a pochi giorni il tuo annuncio sarà pubblicato sulla bacheca della cooperativa e sul sito internet.

Nel caso invece tu stia cercando di ampliare la tua capacità produttiva puoi cercare sul nostro sito internet l’annuncio che fa per te e contattare la cooperativa che lo ha messo in rete. Ricordati che sarà necessario che tu diventi socio di quest’ultima qualora non sia la stessa a cui conferisci i prodotti attualmente.

Per gli altri interessati

D. Come può essermi utile il progetto Banca della Terra? Come posso aderivi?

R. Il progetto riguarda essenzialmente gli imprenditori agricoli soci di cooperative di conferimento e si propone di contrastare l’abbandono dei terreni, incoraggiando la movimentazione fondiaria tra i soci in favore del ricambio generazionale in agricoltura. Attraverso varie forme contrattuali, il progetto prevede l’assegnazione ai soci attivi o ai nuovi soci della cooperativa dei fondi rustici messi a disposizione della Banca della Terra da parte dei soci che invece vogliono dismettere l’attività, previo il loro gradimento. Tuttavia, nel caso tu stia cercando di avviare un’attività agricola, oppure se l’hai già fatto e vorresti ampliarla, potresti cercare sul nostro sito internet l’annuncio che fa per te e contattare la cooperativa che lo ha messo in rete. Ricordati che sarà necessario diventare socio di quest’ultima e contare sui vantaggi che questo comporta.


login